Le tinte per capelli, ci consentono di mantenere costantemente un aspetto giovane e fresco, sopratutto quando nascondono i capelli bianchi, che raggiunti una certa età cominciano a diffondersi su tutta la chioma. Queste ovviamente non sono permanenti, ma hanno bisogno di cure e mantenimento. Il problema principale che affronta, chi si tinge i capelli è quello della ricrescita. Noi di Capellissimo ti sveliamo come ovviare a questo fastidioso problema.

Tinture per capelli

Le tinture per capelli vengono utilizzate per avere una tonalità differente da quella naturale, poco importa se è un semplice cambio di tonalità del colore, oppure per coprire i capelli bianchi. Le tinture possono essere vegetali, come ad esempio l’Henné, l’Azulene e l’Indaco. Oppure Graduali o Metalliche. Noi di Capellissimo vi sconsigliamo vivamente l’utilizzo di tinte a base chimica, perché a lungo andare sono nocive per i capelli, e per le donne in gravidanza o in allattamento la tintura dei capelli, anche quella naturale dovrebbe essere evitata. Per questo però è sempre bene chiedere un parere al vostro medico di fiducia. La durata della colorazione varia a seconda del tipo di tinta che si utilizza, quelle più lunghe possono superare i 3 mesi, ma anche loro hanno bisogno di una nuova applicazione.

 

COME SCEGLIERE LA TINTURA PER CAPELLI

 

ritocco

Ritocco Veloce Toppik per coprire la ricrescita

Scegliere la tinta per capelli più adatta

La scelta del colore è ovviamente il primo passo, se desideriamo un cambio di look, dobbiamo tenere in conto le caratteristiche del nostro viso, magari utilizzando il supporto di una delle tante app disponibili che in maniera digitale ci fa vedere il nostro viso con tagli e colori dei capelli differenti. Solitamente, ma non obbligatoriamente chi vuole coprire i capelli bianchi opta per il colore naturale. Qualunque tipo di tonalità abbiate scelto, vi consigliamo di acquistare prodotti professionali, se l’applicazione la realizzate in casa, e di attenervi alle indicazioni riportate nella confezione, testando prima che il prodotto non vi provochi allergie. Se invece vi recate dal vostro parrucchiere di fiducia, sarà lui a consigliarvi ed a rassicurarsi che la tintura sia la più adeguata alle vostre esigenze.

Tintura dei Capelli e ricrescita

Come indicato le tinture più durature possono superare i tre mesi, una volta terminata la loro vita bisognerà applicarle nuovamente. Prima però che l’effetto svanisca del tutto si realizza la ricrescita del colore naturale dei capelli. I nostri capelli ovviamente continuano a ricrescere, e questo fa si che dalla radice spuntino nella nostra colorazione naturale. Per evitare questo problema e non dover ricorrere ad una nuova applicazione è utile l’utilizzo del Ritocco Rapido. Questo prodotto è uno spray, della tonalità della tintura che istantaneamente copre la ricrescita. L’esperienza di Toppik, in prodotti cosmetici per il capello ha reso possibile la realizzazione del Root Touch up Spray, un prodotto a base di Cheratina che nasconderà in maniera semplice e naturale la ricrescita.

 

TINTURE CAPELLI, COME OTTENERE RISULTATI NATURALI

 

Ritocco Veloce, ricrescita

Il Root Touch up Spray, o ritocco veloce Toppik è disponibile in diverse colorazioni (Nero, Castano Scuro, Castano Medio Castano Chiaro e Biondo Medio) e si applica nelle zone di ricrescita. È necessaria una minima quantità del prodotto per ottenere un risultato perfetto e si asciuga subito. Per eliminarlo sarà necessario uno Shampoo. Prima di applicarlo bisognerà agitare la confezione, e dosarlo nelle zone interessate, tenendo il suo beccuccio a 10 cm di distanza. Questo prodotto è un valido strumento per mascherare la ricrescita evitando così di dover applicare nuovamente la tintura facendovi risparmiare molto tempo e denaro.

 

Capellissimo

Segui Capellissimo su InstagramTwitterFacebook e Youtube

Share This