Questo caldissimo agosto è un mese di ferie e mare, ma senza troppo stress si può già pensare al ritorno in città, il lavoro, l’uscite con gli amici, aperitivi e feste. La fine delle vacanze segna l’inizio della scuola, il ritorno alla vita di tutti i giorni, ed è un ottima occasione per ritoccare anche il nostro look. Questo autunno è l’occasione migliore per osare con i colori e la stravaganze. Ben tornati mitici anni ’80

Un autunno 80 style

Cosa resterà di questi anni ’80” cantava Raf, oggi possiamo dire che quel decennio magnifico ci ha lasciato la stravaganza e dei tagli di capelli che ne costituiscono un simbolo. Tutto è concesso nei selvaggi anni ’80. L’uso esagerato dei colori e le lunghe sedute dal parrucchiere per realizzare le acconciature. I tagli anni ’80 sono caratterizzati da capelli voluminosi, pettinati da un lato, o lasciati più lunghi dietro. Anche le onde increspate sono tipiche del periodo. Questi tagli ovviamente non sono realizzabili in casa, ma dovrete recarvi dal vostro hair stylist di fiducia che riuscirà a dar forma e volume alla vostra chioma. Una volta realizzato il taglio, dovrete prendervene cura perché non rimarrà così voluminoso da solo. Quando lavate i capelli, già prima di realizzare il taglio, ricordatevi di usare Shampoo e Conditioner in grado di nutrire i capelli, e migliorarne il volume. Il Toppik Shampoo e Toppik Conditioner, a base di Cheratina sono i prodotti ideali per questo scopo.

anni 80

Il taglio Mullet è adatto a donne forti e decise

Non esistono gli anni 80 senza Mullet

Il Mullet nasce come taglio maschile, ma presto diviene il simbolo sei mitici anni 80 anche per le donne. Già lo scorso autunno ha fatto capolinea nelle sfilate di moda, e quest’anno sembra volersi riaffermare. Il Mullet di forma asimmetrica, con capelli sfilati più lunghi sulla parte posteriore e più corti sul davanti, ben si adatta alla donna determinata, forte e alla ricerca di un qualcosa in più. Abbinato a delle frange, anche estreme si adatta ad ogni tipo di viso, seppur deve essere ben calibrato. Ad esempio un viso tondo dovrebbe adottare un taglio ben sfilato e leggero, mentre i volti più sfilati possono spingere su un maggior volume. Come sempre, in questi casi è importante il consiglio del vostro hair stylist. In generale questo taglio riesce a durare un mese, un mese e mezzo, non richiede cure eccessive, ma bisognerà unicamente fare attenzione alle lunghezze che non devono essere disomogenee.

Una personalità anni 80

Se scegliete un taglio anni 80, che sia il mitico Mullet, oppure onde increspate, o capelli super voluminosi sicuramente non passerete inosservate. Fino ad oggi questi tagli venivano utilizzati unicamente da una nicchia, mentre questo autunno potrebbero ritornare di moda. Siamo ancora in fase Hipster, che si ispira principalmente agli anni ’50 ed è molto più minimal, per questa ragione un taglio così appariscente e selvaggio è adatto a personalità forti, esuberanti, che non hanno paura di attirare l’attenzione, quindi se anche tu sei così, prenota una seduta dal tuo parrucchiere e torna a vivere i mitici anni ’80.

Share This