La forfora non è frutto di malocchio, o colpa della genetica, ma è causata dal vostro comportamento, da quanto poco vi siete presi cura dei vostri capelli. Noi di Capellissimo, ti indichiamo e suggeriamo come correggere queste cattive abitudini.

Quattro cattive abitudini che favoriscono la forfora

Puoi indossare un abito di Armani, un paio di occhiali che ti doni lo sguardo di Mastroianni, un accessorio che determina e distingue il tuo stile, ma quell’orrenda forfora sulla tua spalla è in grado di rovinare tutto, azzerando il tuo fascino: queste le quattro cattive abitudini che favoriscono la formazione di forfora.
Non dare la colpa ai tuoi genitori, la forfora non ha cause genetiche, non è causata dallo stress, o dall’ansia, ma unicamente da alcuni comportamenti sbagliati, che proprio tu metti in atto. Quindi tranquillizzati e deciditi a trattare ed evitare la forfora.
Qui ti indichiamo le quattro cattive abitudini che favoriscono la forfora:

  1. usi troppo shampoo
  2. usi troppo poco shampoo
  3. non usi il balsamo
  4. ti scordi la protezione solare.
Quattro abitudini che causano la forfora

Forfora: quattro cattive abitudini che la favoriscono

Usi troppo, o troppo poco shampoo

Lo shampoo non va utilizzato ogni giorno. Non lavare i capelli con shampoo ogni giorno, e vedrai come tanti problemi che affiggono i tuoi capelli e il tuo cuoio capelluto, iniziano a risolversi. Lo scopo dello shampoo è eliminare l’eccesso di grasso, sporcizia e resti di prodotti capillari. Questo prodotto, utilissimo, va applicato ogni due, tre giorni, altrimenti eliminerebbe totalmente il grasso dai capelli facendoli perdere nutrienti e forza, e portando secchezza al cuoio capelluto.
Nel caso opposto, in cui viene usato troppo poco shampoo, tutta questa sporcizia, e questi residui sui capelli finirebbero per non lasciarli respirare, facendo soffocare le cellule sane del cuoio capelluto.

Non usi Balsamo

L’utilizzo di un valido shampoo tre volte a settimana è una maniera per prevenire e trattare la forfora. Se lo shampoo è specifico per questa problematica e si tratta di un prodotto di qualità, i risultati non tarderanno ad arrivare. Un altra soluzione è quella di utilizzare il balsamo quotidianamente, anche senza doverlo accompagnare allo shampoo e nel caso in cui si combinino i due prodotti va prima utilizzato lo shampoo. Il Balsamo ha la funzione di apportare vitamine e nutrienti al capello ed al cuoio capelluto evitando che questi si secchino. Se soffrite di abbondante forfora vi consigliamo l’utilizzo di un balsamo specifico, altrimenti potrete utilizzare uno generico, ma sempre di qualità.

Ti scordi la protezione solare

Molti di voi si dimenticano che la pelle del cuoio capelluto è come quella del resto del corpo. Si scotta sotto il sole intenso, e si screpola facilmente. Se hai dei capelli corti puoi applicare facilmente della protezione solare (o un idratante con protezione). Questo tipo di prodotto non provoca un effetto sporco sul capello. Indubbiamente se i tuoi capelli siano più o meno lunghi, la protezione solare si può convertire in grasso. In questo caso utilizza protezione solare specifica per capelli, che riuscirà così a proteggerli dai raggi solari. Dopo aver fatto una doccia utilizza una protezione in grado di resistere tutto il giorno.

Se dopo queste accortezze la forfora persiste, non ignorare il problema

Come vi abbiamo già detto, la forfora non ha nulla di genetico, ma però potrebbe essere il segnale di un problema più importante, come funghi o dermatite seborroica (un problema cutaneo che provoca rossore e prurito). Non sottovalutare queste problematiche, se dopo aver utilizzato in modo corretto shampoo e balsamo, specifici e di qualità, ma il problema persiste, devi andare dal dermatologo, in modo che possa fare una corretta diagnosi, e di conseguenza una cura efficace.

Share This