È appena cominciata la stagione estiva, e notiamo sui nostri capelli la fastidiosa presenza della Forfora, che oltre ad essere anti estetica, può causare problematiche psicologiche, e se cronica è un avvisaglia di patologie.

Esiste una correlazione fra la Forfora e l’estate?

La Forfora non è causata da una particolare stagione dell’anno, ma si può presenterà in qualsiasi momento. Molti hanno notato un aumento di questo fenomeno durante la stagione estiva, ma non sono le alte temperature a causarlo, semmai delle circostanze che si presentano in questa fase dell’anno che possono aumentare la produzione di Forfora. In estate ci sono diversi fattori che incrementano la produzione della forfora; il microbo Malassezia globosa che causa questa patologia, trova nel calore un ambiente più propizio e riesce a generarsi più facilmente, a questo si aggiunge il sudore, anch’esso favorevole a questo microbo. In oltre va considerato, che durante la bella stagione si passa più tempo all’aperto, se questo è piacevole per noi, è anche un problema per i nostri capelli, che si trovano sottoposti all’aggressione di numerosi agenti che gli indeboliscono. Questo inquinamento può danneggiare le difese naturali del cuoi capelluto e quindi la forfora può proliferare più facilmente.

Cos’è la forfora?

La forfora è una patologia del cuoi capelluto e si presenta macroscopicamente come scagliette bianche e secche alla base del capello. Solitamente le cellule epiteliali del cuoio capelluto hanno un naturale ricambio, sostituendo le cellule morte con la desquamazione dei tratti superiori dell’epidermide e ciò avviene senza problemi. Quindi una modestissima presenza di desquamazione è fisiologica. Nel caso in cui la presenza di squame biancastre e secche è piuttosto elevata, si parla di forfora, che può essere sintomo della dermatite seborroica che è cronica. La forfora è un fenomeno molto diffuso è va curato in modo opportuno.

La forfora in estate

La forfora può presentarsi più frequentemente in estate

Come il calore può favorire la forfora

Il cuoio capelluto trova giovamento da una corretta idratazione, per consentire che ciò avvenga è consigliabile l’utilizzo di shampoo e balsamo a idratazione profonda. È anche molto importante, non sottoporre capelli, e cuoio capelluto a fonti eccessive di calore. In primis non bisogna bagnare i capelli sotto l’acqua bollente, ma lavarli sempre in acqua tiepida, poi è consigliabile limitare al minimo l’utilizzo di piastre e fon a temperature elevate. I capelli dovrebbero asciugarsi con un asciugamano, massaggiando dolcemente la testa, se proprio dobbiamo ricorrere al fon, dobbiamo utilizzare un forza e una temperatura bassa. Un eccessivo calore provoca una perdita di idratazione rendendo così secca la pelle. Una pelle danneggiata non riesce a trattenere l’acqua e può causare irritazioni, fra cui la forfora.

Come eliminare la forfora

Se la forfora non dovesse essere sintomo di patologie più gravi, per cui si richieda parere medico, è fondamentale ed efficace utilizzare prodotti mirati per sconfiggere la forfora, quali shampoo e balsamo. I lavaggi con lo shampoo vanno effettuati non più di tre volte a settimana, mentre il balsamo è meno aggressivo. Bisogna ben sciacquare la testa, prima di dosare il prodotto, sempre in acqua tiepida, e poi massaggiare delicatamente la testa. Il massaggio va effettuato con i polpastrelli, e mai con le unghie. Dopo un risciacquo abbondante, sempre sotto acqua tiepida, si potrebbe sfruttare la calunnia estiva per asciugarli, altrimenti bisogna massaggiare la testa con un asciugamano. Se soffriamo di forfora è bene non utilizzare il Fon. Il trattamento con shampoo e balsamo antiforfora produrrà velocemente i suoi risultati, in caso contrario sarà necessaria una visita dal dermatologo.

Prodotti per curare la forfora

Noi di Capellissimo consigliamo ai nostri clienti lo Shampoo Dandrene realizzato da DS Laboratories, questo prodotto sfrutta le ultimasse tecnologie e protegge il cuoio capelluto eliminando le problematiche di fungosità e miceti. Ha un effetto esfoliante anti infiammatorio e regola la produzione di sebo. A questo va aggiunto il Balsamo Dandrene, sempre di DS Laboratories perché la combinazione dei due realizzerà risultati migliori e in minor tempo. Ricordiamo che questi prodotti sono mirati a questa specifica problematica, e vanno usati unicamente in caso di questa necessità, altrimenti potrebbero essere troppo aggressivi per soggetti che non dovessero soffrire di Forfora, per loro si consigliano Shampoo e Balsamo non specifici.

Dandrene anti forfora

Shampoo Dandrene Anti – Forfora

Share This