La forfora è un problema che spesso colpisce maggiormente gli uomini, non solo indica un malessere de cuoio capelluto, ma è anche un fattore fortemente antiestetico. Noi di Capellissimo vi diamo dei consigli su come farla sparire dalla vostra testa.

La forfora colpisce più spesso gli uomini, ma le donne non ne sono esenti

La forfora è un problema che colpisce il cuoio si manifesta frequentemente ed è comune a molte persone. Generalmente viene considerata come un problema prettamente maschile mentre in realtà anche le donne ne sono colpite in forme più o meno gravi. Si presenta con piccole scaglie bianche o giallastre nel cuoio capelluto e queste sono spesso provocano prurito e rossore. Non è una patologia grave, ma non per questo va sottovalutata, bastano alcune attenzioni e rimedi giusti, per combattere questo fastidioso problema.

Come si manifesta la forfora

La forfora si manifesta con una desquamazione della cute superiore rispetto al normale e provoca la comparsa di piccole scaglie di colore bianco. Spesso la forfora è accompagnata da un forte e fastidioso prurito, nel caso in cui questi fastidi dovessero persistere è buona norma rivolgersi a un dermatologo al fine di escludere altre patologie come la dermatite o la psoriasi. Per quanto concerne le cause, la forfora può essere “generata” da molte cause, da cattive abitudini alimentari a fattori climatici, passando per periodi particolarmente stressanti o impegnativi.
Esistono due tipi principali di forfora: la grassa e la secca. La prima la si riconosce perché le piccole scaglie bianche restano attaccati al cuoio capelluto ingrassando i capelli, La comparsa di forfora grassa può indicare dermatite seborroica e accompagnarsi anche ad alopecia. Mentre la seconda compare più frequentemente nel periodo invernale e colpisce soprattutto gli uomini, questo tipo di forfora si stacca dal cuoio capelluto e si posa spesso sulle spalle e può essere accompagnata da prurito più o meno forte e solitamente rende la cute molto sensibile.

Forfora antiestetica

La forfora è antiestetica e provoca problemi all’autostima

Come combattere la forfora

Esistono numerosi rimedi per eliminare la forfora, anche se mai come in questo caso, la prevenzione è la miglior cura. Vi indicheremo alcuni “rimedi della nonna”, che possono essere d’aiuto in casi lievi. In materia esistono molte ricette naturali che possono essere d’aiuto. Uno dei più conosciuti utilizza aghi di rosmarino e sale fino, per creare un composto da applicare sulla cute una volta alla settimana. In alternativa si può preparare una maschera a base di eucalipto, thè, rosmarino e olio di jojoba da applicare sui capelli per circa una ventina di minuti.
Anche le uova possono esse un rimedio naturale, preparando una lozione di tre tuorli a neve ai quali andare poi ad aggiungere acqua tiepida; dopo circa 15 minuti la maschera va rimossa risciacquando i capelli con molta acqua tiepida. Un altra lozione è invece composta dalle ortiche messe a bollire per circa 30 minuti con aceto e limone, il tutto va poi fatto passare sul cuoio capelluto.

Prodotti specifici contro la forfora

Più efficaci sono invece shampoo e balsamo mirati alla problematica. Sul mercato esistono molti prodotti antiforfora. Questi vanno usati con frequenta, gli shampoo per tre, quattro volte a settimana, il balsamo anche quotidianamente. Quando ci si lava i capelli, bisogna massaggiare delicatamente il cuoi capelluto per alcuni minuti e poi risciacquare accuratamente, per rimuovere i residui del prodotto utilizzato. Come sempre vi ricordiamo di non utilizzare mai acqua eccessivamente calda. Per ultimo, e non in termini di importanza, i capelli vanno asciugati o a secco, oppure con un asciugamano, che mai deve effettuare una pressione violenta.
Se nonostante questi accorgimenti il problema della forfora, e sopratutto del prurito e rossore dovesse persistere, non esitate a contattare il vostro dermatologo, perché questa problematica potrebbe segnalare una patologia per più grave ed importante.

Share This