Domenico Modugno cantava “La donna riccia” con la famosissima strofa che diceva “ogni riccio un capriccio”, noi di Capellissimo non vi parleremo della presunta volubilità delle donna riccia, ma cercheremo di fornirle qualche consiglio su come poter pettinare la sua chioma.

Evitare capelli arruffati e con nodi, senza impazzire

I capelli ricchi sono differenti da tutti gli altri, e non solo per motivi estetici, richiedono una diversa cura e particolari attenzioni. Per prima cosa non bisogna mai utilizzare il pettine su capelli ricci asciutti, vi trovereste con una chioma fuori controllo. I capelli vanno quindi prima ben bagnati ed idratati, solo in questo caso l’utilizzo del pettine porterà a risultati. Molti consigliano l’utilizzo di pettini dai denti larghi e lunghi, in realtà sarebbe meglio non utilizzare il pettine.

Il miglior pettine per i capelli ricci; Le mani

Capelli ricci e pettine sono una pessima accoppiata. I pettini, anche quelli venduti come specifici per capelli ricci possono essere troppo aggressivi e forzare quindi a possibili nodi che renderebbero più fragile il capello a causa dello stress a cui è sottoposto. In aggiunta il riccio perderebbe consistenza divenendo quindi crespo. Pettinare i capelli con la punta delle dita, magari bagnata del balsamo o conditioner idratante riuscirà a controllare meglio la capigliatura, e allo stesso tempo a nutrirla. Alcuni consigliano addirittura l’utilizzo di guanti di lattice, questa soluzione però ci sembra un pò esagerata.

Capelli ricci

I capelli ricci richiedono particolari cure e shampoo e balsamo specifici

Come pettinare i capelli ricci con le mani

I capelli ricci vanno pettinati dalle punte fino alla radice, gestite i capelli per sezioni, partendo dal basso fino a risalire lentamente fino alla radice. Operazione che ricordiamo va fatta con le dita. Partendo dal basso verso l’alto riusciremo a sciogliere i nodi ad altezza punte e lunghezze per poi risalire agevolmente per dipanare i nodi della parte alta. Seguendo il cammino opposto invece incontreremo numerosi ostacoli.

Lavare i capelli ricci, shampoo e balsamo

Per poter lavare correttamente i capelli ricci (e non solo) è bene munirsi di prodotti specifici, quindi Shampoo e Balsamo devono essere diretti all’utilizzo su capelli ricci, bisogna evitare i prodotti che contengono siliconi, solfati, che priverebbero la pelle delle sue difese naturali e perabeni che possono causare gravi malattie. Sono da preferire invece quei prodotti ricchi di idratanti e nutrienti e che non siano aggressivi. Lo shampoo va utilizzato un paio di volte a settimana, un grande alleato dei capelli ricci è il balsamo, che può anche essere applicato in piccole quantità senza la necessità di un risciacquo. Molto utili possono essere anche Shampoo e Balsamo contente cheratina una proteina naturale contenuta anche sui nostri capelli. Prodotti a base di cheratina rigenerano i capelli donandogli maggiore forza e volume, e sono un toccasana anche nel caso in cui si vogliano stirare i capelli ricci. Se avete in mente di abbandonare il vostro riccio naturale, ricordatevi che questa operazione stressa i vostri capelli, e sarà necessaria una maggiore cura. In un nostro articolo vi abbiamo spiegato come Meghan Markle, la moglie del Principe Harry utilizzi cure a base di cheratina per i suoi capelli.

Share This