Con l’anno nuovo è arrivato il freddo, quello vero. Le basse temperature, vengono percepite da tutto il nostro copro, ed ovviamente anche dai nostri capelli, Capellissimo ti spiega come proteggere i tuoi capelli dal freddo, in modo da non danneggiarli e sfibrarli.

Con il freddo i nostri capelli sono più sensibili

Le basse temperature espongono i capelli ad aggressioni, causate sopratutto da sbalzi termici, dalla scarsa umidità dell’aria e dallo sfregamento con tessuti. Quando fuori fa freddo, nelle nostre case, o nei locali che frequentiamo, per lavoro o per rilassarci le temperature sono alte, e questo calore prodotto dai termosifoni secca di molto l’aria. Quindi non è propriamente il freddo ad indebolire i capelli, quanto questi cambi termici, anche perché la funzione dei capelli è quella di proteggere la testa dal freddo e dal sole. Solo in caso di temperature estreme la nostra chioma può correre dei rischi, questo perché le la colonnina di mercurio si abbassa eccessivamente, anche i capelli possono congelarsi. Ciò comunque non avviene nelle nostre città.

capelli

I cambi di temperatura costituiscono uno stress per i nostri capelli

Effetto elettrostatico provocato dal freddo

Quando arriva il freddo spesso dobbiamo fare i conti con il fastidioso effetto elettrostatico. Questo è causato da agenti atmosferici come il vento e l’aria secca, cui va aggiunto il costante contatto del nostro corpo con giacche, sciarpe e cappelli. Caricandoci di elettricità, oltre a creare fastidio al tatto, quando ci prendiamo la “scossa”, sfibriamo i capelli, In questo caso dobbiamo utilizzare prodotti che idratano in profondità, preferendo quelli privi di solfati e parabeni che indeboliscono la fibre capillare. Noi di Capellissimo consigliamo lo Shampoo Toppik abbinato al suo Conditioner.

 

Shampoo alla cheratina

Toppik Hair Building Shampoo aumenta ricostruisce la struttura e il corpo del capello, accrescendone il volume grazie al suo complesso proteico alla chetatina. Non contiene fosfati e parabeni, ed é adatto all’uso quotidiano.

 

Come e quanto bisogna lavare i capelli in inverno

Quando le temperature sono basse non è necessario cambiare la frequenza degli shampoo. Come detto in precedenza non è il freddo ad attaccare il capello, quanto gli sbalzi di temperature. Lo shampoo dovrebbe essere utilizzato tre volte a settimana, ovviamente se facciamo uno sport che ci sporca i capelli, sarà necessario qualche lavaggio extra, ma altrimenti non c’è ragione di aumentare il numero di lavaggi. Anche quando andiamo in palestra, non è obbligatorio lavare sempre i capelli con lo shampoo, possiamo anche passarli sotto acqua corrente, o al massimo alternarlo ad un buon conditioner. Quello che è più probabile è che troveremo gradevole una bella doccia calda, dopo una giornata passata al freddo. Altro discorso va fatto per il Phon. L’asciuga capelli dovrebbe essere utilizzato con moderazione, e sempre a bassa temperatura e potenza minima. Quando abbiamo i capelli bagnati, questi devono essere asciugati con un telo, senza strofinarlo, ma massaggiando dolcemente la testa, oppure i caso di capelli lunghi lasciarlo in testa. Quando però fa molto freddo, rimanere con capelli bagnati diventa pericoloso, sia che questi siano lunghi o corti. In questo caso dopo aver utilizzato il telo, è consigliabile passare il phon, senza però esagerare con il calore, e mai su capelli completamente bagnati.

Il Capello va utilizzato?

Se le temperature sono molto basse assolutamente si. Il capello di per se non provoca problemi alla chioma, e i miti sul favorire la calvizie sono vere e proprie bufale. Il problema che può causare il capello è quello di trattenere i fattori inquinanti a stretto contatto con la testa e non lasciarli liberi di uscire. In inverno poi può aumentare la carica elettrostatica, sfibrando così i capelli. Scegliete quindi un copricapo che non sia troppo stretto, e in materiali che non favoriscano l’elettrostaticità, meglio ancora se lasciano circolare l’aria. Ovviamente se vivete in montagna, o in luoghi a bassissime temperature, noi di capellissimo vi consigliamo di dare priorità al ripararvi dalle basse temperature.

 

 

Capellissimo

Segui Capellissimo su InstagramTwitterFacebook e Youtube

Share This