Basta qualche ora passata al mare, magari solo per il week end che i capelli diventano secchi, sfibrati, come se fossero infeltriti. Noi di Capellissimo vi suggeriamo come trascorrere delle giornate al mare, senza farle pesate sui vostri capelli.

Un piacevole week end, al mare o in città

Le temperature elevate, l’umidità, ed il vento sono fattori che aggrediscono i capelli, quindi sia che ci troviamo al mare, o restiamo in città le chiome si disidratano e diventano più crespi. Seguendo delle semplici regole però, possiamo mantenere dei capelli forti, luminosi e ben nutriti, evitando di arrivare il lunedì in ufficio con quel brutto effetto paglia. Il rischio principale che corrono i nostri capelli è legato ai raggi solari che insieme al vento e alla salsedine (se andiamo al mare) provocano disidratazione e aridità, in aggiunta se i capelli sono stati colorati gli Uv alterano i pigmenti causando viraggi di colore. Per questa ragione è importante scegliere e utilizzare dei prodotti di qualità, specifici per queste esigenze. Ancor più importante è il ruolo dello Shampoo. In estate bisogna utilizzare shampoo delicati evitando i prodotti commerciali da supermercato che creano sempre un pò di ardimento del capello, cosa che invece non succede con prodotti specifici e professionali. In oltre esistono degli spray che svolgono la stessa funzione della crema solare, ma specifici per capelli.

Eliminare i fattori che aggrediscono i capelli

È fondamentale eliminare subito il sale o cloro, se si vogliono dei capelli lucidi e brillanti bisogna sciacquarli con acqua tiepida, quella troppo calda apre le cuticole opacizzando la struttura capillare. Un buon balsamo applicato senza risciacquo crea una protezione e valorizza i principi attivi idratanti rendendo più soffici e luminosi i capelli. Anche in questo caso, bisogna utilizzare prodotti specifici e di qualità. Anche gli uomini devono imparare ad utilizzare il balsamo perché riesce a dare la giusta forza ai capelli, anche se non sono particolarmente lunghi. In oltre lo shampoo non va usato più di tre volte a settimana, e quindi il balsamo può essere un alternativa per il lavaggio dei capelli. Attenzione vi stiamo dicendo di usare Shampoo e balsamo, non quei prodotti 2 in 1.

capelli al mare

Proteggiamo i capelli sopratutto al mare e in piscina

Altri fattori tipicamente estivi che influiscono sui capelli

Abbiamo sicuramente notato, che durante la stagione estiva i capelli tendono a schiarirsi, questo è provocato da un alterazione (naturale) della melanina dovuta ai raggi solari. Questi si comportano come un flash per i nostri capelli. D’estate spesso si consiglia di tagliare i capelli, questo non per renderli più forti, come in modo erroneo qualcuno pensa, ma semplicemente per una comodità, e ovviamente dei capelli corti sono più facili da gestire e ricevono un numero minore di fattori esterni che gli possano danneggiare. Un taglio di capelli sensibile è sicuramente più adatto ad un look maschile, le donne difficilmente taglierebbero le loro chiome per questo motivo per loro è quindi consigliabile tenere legati i capelli, sopratutto in spiaggia (la sabbia è un altro fattore aggressivo). I capelli legati subiranno in maniera inferiore i raggi Uv, ed anche vento e salsedine saranno meno nocivi.

Cosa evitare durante l’estate

Gel e Spray di per sé non sono nocivi ai capelli, è però necessario lavarli in modo da eliminare totalmente residui di prodotto. Quindi se la sera ci mettiamo il gel, al massi il mattino dopo dovremo lavare i capelli con lo shampoo. Non bisogna abusare di questi prodotti, perché come già detto lo shampoo non deve essere usato quotidianamente. Ancora più nocive sono le tinte e stiramenti di capelli, questi trattamenti andrebbero fatti almeno due settimane prima di andare al mare, in modo da avere il tempo necessario per rivitalizzare i capelli con prodotti specifici. Se proprio non potete rinunciare a una colorazione per il week end scegliete prodotti senza ammoniaca. In fine diffidate dal tricologo. La cosiddetta tricologia è una branca della dermatologia, non esiste alcuna una laurea in tricologia mentre invece ne esiste una in dermatologia. Queste figure spesso le troviamo in farmacia, dove visitano in ambienti poco opportuni per poi prescriverti dei prodotti. Il nostro consiglio è di farvi visitare dal dermatologo, nel suo studio. L’ultimissimo consiglio è quello di mantenere una dieta sana, ricca di frutta e verdura (di stagione), ne gioveranno i vostri capelli ed il vostro corpo.

Share This