Con il passare degli anni è normale che compaiano i primi capelli bianchi, l’età però non è l’unica ragione per cui i capelli perdono il loro colore naturale, noi di Capellissimo vi spieghiamo il perché

I capelli diventano bianchi a causa di alcune cellule che provocano la canizie

In tricologia il fenomeno dei Capelli Bianchi viene chiamato Canizie, con questo termine si fa riferimento al processo di incanutimento della chioma del cuoio capelluto, causato dalle cellule preposte alla colorazione dei capelli, che a causa del processo biologico di invecchiamento provocano canuti (capelli bianchi). I primi capelli bianchi compaiono nell’uomo fra i 30 – 35 anni, mentre nelle donne fra i 35 – 40, nel caso in cui questo fenomeno si realizza molto prima (intorno ai 20/25 anni) si parla di canizie precoce. Alcune persone, sottoposte a forte stress vedono cadere i propri capelli e questi ricrescono in seguito bianchi. Oltre allo stress che ha sempre effetti deleterio sui capelli esistono anche malattie che provocano canizie; l’anemia perniciosa, alcuni disturbi della tiroide e la vitiligine.

La Melanina è responsabile del colore dei capelli

La colorazione dei capelli è dovuta alla melanina, più in particolare la eumelanina è responsabile di colori che vanno dal castano al nero, mentre la feomelanina produce le sfumature dal biondo al rosso. Nei capelli scuri i granuli di melanina sono molto compatti, mentre nei capelli chiari sono più piccoli e meno compatti. Con il passare degli anni diminuisce gradualmente la capacità di produrre pigmenti. Nel momento in cui i capelli diventano in stragrande maggioranza o totalmente bianchi significa che si è prodotta la completa cessazione di attività dei melanociti delle unità pilari dei follicoli.

capelli bianchi

Per prevenire e rallentare il l’arrivo di capelli bianchi è necessaria una corretta alimentazione

La Canzie è un fatto naturale

La canizie è provocata dalla mancata sintetizzazione della melanina con conseguente depigmentazione dei capelli, che diventano bianchi, ed ha principalmente motivazioni ereditarie. La causa della comparsa di capelli bianchi quindi è un fenomeno del tutto naturale e non esistono cure per far tornare i capelli al colore originario, anche se alcuni comportamenti possono prevenire la canizie precoce o almeno rallentare l’insorgenza dei capelli bianchi.

L’alimentazione la principale arma di prevenzione contro la canzie

Sul blog di capellissimo avete già letto numerosi articoli sull’importanza dell’alimentazione nella cura e salute dei capelli, questi per crescere sani e forti hanno bisogno di essere ben nutriti con alimenti corretti. Un’alimentazione ricca di proteine e vitamine, e con una giusta varietà di minerali (oligoelementi), è un toccasana per la salute dei capelli. In particolare, la cistina e la lisina, i due aminoacidi essenziali (proteine) che compongono la cheratina, dipendono interamente dalla dieta alimentare. Con “essenziali” si indica, appunto, l’incapacità dell’organismo di sintetizzare autonomamente questi aminoacidi, che quindi devono essere forniti mediante il cibo. Prodotti e trattamenti a base di cheratina basano il loro successo su cistina e lisina quindi una giusta quantità di carne, pesce o fegato, risulterà necessaria non solo per rinforzare i capelli favorendone la ricrescita, ma anche per sostenere l’attività dei melanociti che producono i pigmenti colorati; i soli in grado di allontanare nel tempo lo spettro dei capelli bianchi e il processo di incanutimento, in oltre una dieta equilibrata, variata e povera di grassi saturi, aiuta i capelli a restare sani, forti e lucenti, nonché a prevenire la loro caduta. Sappiamo già che il fumo è molto dannoso per la salute dei capelli, e che risultati scientifici hanno dimostrato una correlazione fra fumo e calvizie, non si è dimostrato, anche se si suppone che possa anche favorire la crescita dei capelli bianchi. Il fumo, come l’alcol e a molti tipi di farmaci, favorisca lo sviluppo di radicali liberi che poi vanno ad attaccare e distruggere le cellule dell’organismo, tra cui i melanociti.

Prevenire l’arrivo dei capelli bianchi

Come già detto i capelli bianchi segnano il passare del tempo, e questo fenomeno non può essere fermato, ma unicamente rallentato, Una corretta e sana alimentazione è la prima regola per rallentare il sopraggiungere della canizie ma molto utili sono anche prodotti a base di cheratina e trattamenti specifici. L’utilizzo costante di prodotti a base di cheratina, come lo Shampoo e il Balsamo Toppik nutrono e rafforzano i capelli, dandogli i giusti nutrienti, sopratutto se si decide di utilizzare delle tinte per nascondere i capelli bianchi. Come per qualsiasi prodotto per capelli sono assolutamente sconsigliate le tinte economiche e a buon mercato, bisogna utilizzare unicamente prodotti professionali e di qualità. Le tinte stressano fortemente i capelli e nel caso di vacanze al mare vanno fatte almeno un paio di settimane prima della partenza, la combinazione sole, tinta rovinerebbe fortemente i capelli. Le microfibre di Toppik contengono cheratina, ma la loro funzione principale è quella di mascherare la calvizie, e non nutrire i capelli. La Toppik dispone di colorazioni bianche e grigie, ma nel caso in cui i capelli dovessero essere di colorazione alternata (colore originario e capelli bianchi sparsi) è consigliabile applicare una tinta, prima di utilizzare le microfibre.

shampoo alla cheratina

Lo Shampoo Toppik contiene cheratina un nutriente essenziale per la salute dei capelli

Share This